Come si diventa un gondoliere?

17 Gen 2020

Vi siete mai chiesti come si diventa un gondoliere?  In origine, ai tempi della Repubblica di Venezia, i barcaioli e i gondolieri formavano la cosiddetta fraglia dei barcaioli, ossia un’associazione, con la quale si consideravano fratelli di traghetto. Il capo dell’associazione era il gastaldo.Nel ...

La regata storica di Venezia: una competizione tra gondolieri

02 Gen 2020

Non è chiaro quando ebbe inizio la tradizione delle regate. Le prime testimonianze risalgono al 1274,in una nota di un codice anonimo che recita Splendor magnificissime Urbis Venetorum 1274 die 16 septembris, indicta regatta cum navigiis habentibus remos viginti. È certo quindi che regate tra barche ...

La gondola e le sue varianti

24 Dic 2019

Le gondole sono composte da 280 pezzi realizzati con otto varietà di legno: larice, abete, rovere, olmo, ciliegio, mogano, tiglio e noce. Tuttavia, molti non sanno che esistono ben cinque tipi diversi di gondola! Vediamo quali!  BARCHETA: La barcheta è una variante delle gondola dalle dimensioni m ...

La serenata in gondola: le origini

18 Dic 2019

 Passeggiando tra le calli di Venezia, avrete sicuramente sentito riecheggiare le note di qualche serenata cantata dai nostri amici gondolieri. Vi siete mai chiesti dove risiedono le origini della serenata? Molti non sanno che tutto è cominciato dalle cosiddette canzoni da battello. Le canzoni da b ...

La leggenda del mostro della laguna di Venezia

11 Dic 2019

Anche Venezia ha i suoi miti e le sue leggende, e noi oggi vogliamo parlarvi di questo racconto popolare che ha come protagonisti i gondolieri e un misterioso "mostro delle acque nere", il quale si aggirerebbe indisturbato tra i canali della laguna. Come narrato nel libro di Alberto Toso Fei " I seg ...

Dove nascono le gondole: lo squero

04 Dic 2019

Vi siete mai chiesti dove vengono fabbricate le gondole?  Le imbarcazioni - simbolo di Venezia vedono la luce all'interno dei cosiddetti squeri. Il termine squero sembrerebbe derivare dalla parola greca Eskharion - cantiere, piccolo scalo per il varo - anche se altri correnti di pensiero ritengono ...

Perchè le gondole di Venezia sono nere?

28 Nov 2019

Le gondole sono il simbolo di Venezia per eccellenza; il loro fascino irresistibile e il romanticismo che evocano incantano ogni anno migliaia di turisti. Per secoli le gondole hanno solcato le acque del capoluogo veneto, la prima testimonianza storica risale al 1094, dove vengono menzionate all’int ...

Ubi Serenade, la colonna sonora del tuo evento aziendale

17 Lug 2018

Ogni evento aziendale è un momento ad alto impatto strategico. Ha come obiettivo un ritorno in termini d’immagine e di riscontri positivi, che possono essere raggiunti partendo dalla cura di ogni singolo dettaglio dell’evento, rivolto ad un determinato pubblico al fine di presentare e confrontarsi s ...

 Passeggiando tra le calli di Venezia, avrete sicuramente sentito riecheggiare le note di qualche serenata cantata dai nostri amici gondolieri. Vi siete mai chiesti dove risiedono le origini della serenata? Molti non sanno che tutto è cominciato dalle cosiddette canzoni da battello.

Le canzoni da battello furono un genere musicale che si sviluppò a Venezia verso la metà del XVIII secolo. Sono state avanzate alcune ipotesi sulla nascita di questi componimenti, il filosofo Jean Jacques Rousseau riteneva che queste canzoni avessero delle origini popolari e che gli stessi gondolieri potessero essere gli autori dei loro stessi brani,creandosi così un proprio repertorio vocale nel tentativo di imitare le opere liriche. Questo genere musicale era composto da componimenti in dialetto dalle tematiche variegate, oscillanti tra il popolare e il colto e venivano suonate nelle situazioni più disparate, come ad esempio in occasione della serenata galante. Una testimonianza molto importante riguardo alla serenata galante, è quella raccontata da Carlo Goldoni suoi Memoires , il quale confessa di averne composta una per la sua amata. Lo strumento principale utilizzato per eseguire le serenate era la chitarra, anche se talvolta nelle occasioni più importanti veniva richiesto  l'accompagnamento di violini e mandolini. Sempre dai Memoires di Goldoni apprendiamo che ogni canzone era composta da un preludio, ovvero da un pezzo strumentale libero. Seguiva poi la serenata vera e propria e un postludio.

Con il passare dei secoli, le canzoni da battello si sono evolute nelle tipiche serenate in gondola che tutti conosciamo, apportando però alcune modifiche. Nello specifico, se prima i pezzi venivano eseguiti con l'accompagnamento della chitarra, nelle serenate moderne si è scelto di adottare la fisarmonica come strumento principale. Inoltre, anche lo stesso repertorio di canzoni è cambiato: spesso nelle serenate originali venivano trattate tematiche amorose, in quanto venivano principalmente dedicate alla donna amata. Attualmente, il repertorio della serenata moderna è composto non solo da canzoni d'amore ma anche da canti popolari veneziane, richiamando così le usanze tipiche della Serenissima.

Una delle canzoni tipiche cantate dai gondolieri che si è tramandata con il passare dei secoli ed è in uso ancora oggi, è Biondina in Gondoleta. Il brano narra di questa ragazzina bionda che si addormenta durante il tragitto in gondola cullata dallo sciabordio dell'acqua e vegliata dalla luce della luna che si riflette sulle acque della laguna. 

Dopo questo articolo siete curiosi di ascoltare una serenata cantata dai nostri gondolieri? Allora date un'occhiata ai servizi del nostro sito e fateci sapere se siamo riusciti a incantarvi con le note di Biondina in Gondoleta.

 

Fonte dell'articolo: Le canzoni da battello di Walter Lucherini. 

Back To Top